Tra simbolo e ironia. Wagner e Mahler, la presenza dell'idea e la nostalgia del presente

Andrea Camparsi

Abstract


Il saggio intende proporre in una prospettiva comparativa le implicazioni teoriche, epistemologiche e ermeneutiche di due progetti musicali dal profondo significato metafisico: le composizioni di Richard Wagner e Gustav Mahler. Proprio perché compositori dialetticamente antitetici, Wagner e Mahler ben si prestano ad essere oggetto di riflessioni sull’essenza della musica, sul suo legame con la trascendenza e sulle sue declinazioni drammaturgiche e sinfoniche. Pur procedendo lungo percorsi diversi, coinvolgono entrambi, infatti, nelle loro composizioni una riflessione costante sull’essenza dell’umano e sulla sua connessione con l’universale. Scopo ultimo di questo saggio è quello di stabilire un dialogo tra la rivelazione simbolica e gli aspetti redentivi dell’idea wagneriana del Gesamt e la tragica ironia contenuta nel sentimento panico di Mahler, o meglio tra la presenza dell’idea nel Bühnenfestspiel di Wagner e la nostalgia per il presente in Mahler. 

Full Text

PDF


 

ISSN: 0039-2952