Il manoscritto volante. In margine a Tommaso Landolfi traduttore dei Grimm

Roberta Malagoli

Abstract


In una prima parte, muovendo dal contesto nel quale Tommaso Landolfi completò la traduzione di sette fiabe dei Grimm per Germanica, l'antologia di prosa tedesca curata da Leone Traverso nel 1942 per Bompiani, il saggio indaga le scelte stilistiche e tematiche che legano le fiabe tradotte all'opera di Landolfi e al suo lavoro di traduttore. In una seconda parte si esplora il nesso tra i Grimm di Germanica e l'evoluzione della scrittura di Landolfi negli anni seguenti, in particolare nel racconto fantascientifico Cancroregina. L'ipotesi che si avanza è che la traduzione dei Grimm, per stile e motivi, anticipi la svolta segnata da Cancroregina nell'immediato dopoguerra, verso un'idea di letteratura profondamente influenzata, in ambito tedesco, dall'opera di Franz Kafka.

Full Text

PDF


 

ISSN: 0039-2952