Giuseppe Gabetti e la politica culturale fascista: l’intellettuale equilibrista

Natascia Barrale

Abstract


Questo contributo presenta i risultati di una ricerca d’archivio condotta sui fondi dell’Istituto Italiano di Studi Germanici, nell’ambito del progetto ARCGER. Archivi, ideologie e canone della germanistica in Italia (1930-1955). L’articolo ripercorre alcune tappe della carriera di Giuseppe Gabetti a partire dal 1932, anno della fondazione dell’Istituto, fino alla caduta del regime e all’epurazione, proponendo una ricognizione, strettamente basata sui documenti d’archivio, del suo coinvolgimento nella vita culturale durante il Ventennio e del suo atteggiamento, non sempre univoco, nei confronti del regime.


Full Text

PDF


 

ISSN: 0039-2952