Intermedialità, storia, memoria e mito. Percorsi dell’arte contemporanea fra Germania e Polonia

Laura Quercioli Mincer

Abstract


Benché si possa senza dubbio affermare che tutta l’arte è, per sua natura, intermediale, è in particolare negli ultimi decenni che questa caratteristica è al centro dell’interesse teorico e delle pratiche artistiche. La trasversalità e l’ibridazione delle arti corrispondono, anche, a una visione cosmopolita e migrante del mondo. Al tempo stesso però le opere artistiche che maggiormente espongono il loro carattere di molteplicità sono anche quelle in grado di esprimere in maniera più articolata e profonda il particolarismo della storia, della tradizione e della mitologia nazionale. La ricerca qui presentata, che verte in particolare sull’arte contemporanea in Polonia e in Germania, si muove sul appunto delicato crinale fra l’universalismo della multimedialità e il particolarismo della memoria dei luoghi.


Full Text

PDF


 

ISSN: 0039-2952