La letteratura svedese in Italia nell’Ottocento: una ricognizione preliminare

Catia De Marco

Abstract


Questo articolo costituisce una ricognizione preliminare delle prime traduzioni di letteratura svedese in Italia, pubblicate tra il 1845 (data della prima traduzione finora reperita) e il 1900. Tale analisi sarà propedeutica a uno studio più approfondito dei primordi dell’interazione tra due culture e letterature, quella svedese e quella italiana, lontane tra loro geograficamente e culturalmente, e certamente più periferiche rispetto alle grandi lingue veicolari come il francese, l’inglese e il tedesco. I quesiti a cui si cercherà di rispondere attraverso i dati bibliografici, gli eventuali paratesti e l’analisi testuale delle opere riguardano la selezione di autori e testi, l’eventuale mediazione attraverso una lingua ponte e il ruolo dei vari mediatori (editori, traduttori, studiosi di letterature) nella pubblicazione.


Full Text

PDF


 

ISSN: 0039-2952